Siamo l’uno il completamento dell’altra. Da bambina non avevo le idee chiare su cosa avrei voluto fare da grande. Ma di una cosa ero certa, che avrei sposato un uomo perdutamente innamorato di me, che mi avrebbe resa felice. E così è stato!

E dunque sei arrivato tu, con i tuoi meravigliosi occhi verdi e il tuo splendido sorriso. Che quando mi hai dichiarato il tuo amore, mentre tenevi delle orchidee in una mano e nell’altra il tuo cuore, non ho potuto fare a meno di innamorarmi.

Abbiamo stabilito di essere leali l’uno con l’altro, sempre e in qualunque circostanza. La sincerità infatti è uno dei pilastri che insieme all’amore, il rispetto, la stima e la fiducia, sorreggono da sempre il nostro rapporto.

Il nostro cammino insieme non è stato sempre sereno, di certo agli attimi di felicità si sono alternate le tempeste, ma nonostante tutto, alla fine abbiamo sempre chiuso l’ombrello e insieme abbiamo ammirato l’arcobaleno.

Ringrazio Dio per avermi donato un uomo splendido, un marito speciale, sempre presente in tutti questi anni.

Mi hai incoraggiata nell’avviare questo progetto, di buttarmi a capofitto in questa nuova avventura che sognavo da tempo. Di questo devo darti merito, e di questo ti ringrazio. Perché sono certa che senza la tua spinta, sarei ancora lì a pensarci.

Tu mi completi!

Tu sei un amico sincero, un marito fedele. Un grande lavoratore, un padre fantastico che fa di tutto per rendere felici i propri figli.

Non siamo ne una coppia, ne una famiglia perfetta, ma ci amiamo così come siamo, con i nostri pregi e difetti.

Oggi ancora una volta, dopo 15 anni trascorsi insieme, dopo 15 anni di amore vero, desidero dirti che non posso più fare a meno di te.

Sei parte di me come anch’io lo sono di te, poiché siamo l’uno il completamento dell’altra.