“Le cose belle hanno il passo lento” cit.

Quando facevo la commessa se c’era una cosa che non mi andava a genio era quello di lavorare tutte le domeniche pomeriggio e le festività, inclusa questa dei lavoratori.

Qual era il motivo? Non potere stare insieme alla mia famiglia, quando tutte le altre erano riunite. Infatti quelle rare volte che riuscivamo a combaciare i turni di lavoro o andavamo in ferie, per noi era quasi sempre motivo di gioia.

Dopo circa dieci anni l’azienda andò in fallimento e chiuse i battenti, mi ritrovai a casa senza un lavoro. Trascorse del tempo ed ebbi l’opportunità di ricominciare a lavorare, non più come commessa ma bensì come segretaria presso uno studio privato. Ma dopo due anni per esubero di personale venni licenziata.

Così tolta una scrivania decisi di prenderne un’altra, ricominciai da qui, dal mio blog aperto qualche anno prima per hobby, e iniziai a fare sul serio.

Sono consapevole che “le cose belle hanno il passo lento” e che ancora di strada ne ho tanta da fare. Ed è anche vero che per lavorare bene è necessario ricreare  intorno a se stessi un’ambiente confortevole. 

Io ho da poco realizzato il mio angolino e non potevo che scegliere giorno migliore per mostrarvelo.

Cosa ne dite, vi piace?